TASSA DI PENITENZA (2 cent)

La “Tassa sulla spesa” è quell’esempio di polemica sul poco, perchè diciamocelo: fare polemica per 2 centesimi è polemizzare giusto per polemizzare.

Semplicemente, si sta attuando la direttiva (UE) 2015/720 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2015:
http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/ALL/?uri=celex:32015L0720
che modifica la direttiva 94/62/CE:
https://www.certifico.com/normazione/norme-armonizzate/4739-norme-armonizzate-direttiva-94-62-ce-sugli-imballaggi-e-i-rifiuti-di-imballaggio
per quanto riguarda la riduzione dell’utilizzo di borse di plastica in materiale leggero.
Stefano Ciafani, direttore generale di Legambiente, dichiara:
“L’innovazione ha un prezzo ed è giusto che i bioshopper siano a pagamento, purchè sia garantito un costo equo che si dovrebbe aggirare intorno ai 2/3 centesimi a busta”.
In effetti, pensiamoci, la causa del pagamento dei sacchetti è conseguenza di errori dell’uomo ed è giusto che diamo un contributo per risolvere un problema molto serio, che abbiamo creato negli anni:
in Europa, secondo gli ultimi dati diffusi dall’EPA, si stima un consumo annuo di 100 miliardi di sacchetti, una parte di questi finiscono in mare e sulle coste.

Premesso questo, il polemizzare al posto di prendersi le proprie responsabilità o solamente la visione della realtà, pare sia un atteggiamento molto comune;
esattamente come dire: “eeeh, ma che straccioni, per 2 centesimi” è allo stesso modo un’affermazione un po’ superficiale, perché anche un senzatetto deve avere la possibilità di fare una spesa…però 2 centesimi per un sacchetto li dai e per una persona no.

Quindi, la vignetta propone una condizione dove ci si potrebbe davvero arrabbiare: LA TASSA DI PENITENZA sulla confessione.
Una imposizione su qualcosa che c’è sempre stato, che prende “consumatori” come i fedeli che compiono un sacramento (che poi in questo caso, sarebbe interessante conoscere la posizione della CEI), sarebbe un reale motivo di indignazione.

Conclusioni:
– Affliggersi per 2 centesimi mi sembra davvero troppo, tanto più se è anche per riparare a nostri errori;
– Pagare e basta mi sembra quell’atteggiamento strafottente che ha portato al problema (tipo: “eh sì, ho buttato un sacco di merda in natura, però per qualche centesimo di tassa, faccio pace con la coscienza e poi oh! 2 centesimi!). Senza prendere in considerazione che noi paghiamo già l’imballaggio quando compriamo gli alimentari (pesce, salumi, formaggi, frutta, verdura ecc…). Come se, all’offerta durante la messa, si aggiungono 2 centesimi per il sermone;
– La vignetta non ha nulla a che vedere con la religione.

112233

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...